I LASER IN DERMATOLOGIA ESTETICA

L'uso delle tecnologie laser in ambito di dermatologia estetica è utile sia per correggere gli inestetismi che per stimolare i tessuti.

-

Usare il laser in dermatologia estetica

L'uso delle tecnologie laser in ambito di dermatologia estetica trova una grandissima applicazione sia nella eliminazione dei singoli inestetismi in maniera localizzata e selettiva (la luce colpisce il colore del bersaglio vedi una macchia sul viso), e sia per un'azione di stimolazione biologica del tessuto cutaneo. Qualsiasi tipo di laser selettivo infatti, di lunghezza d'onda compresa tra 500 e 600 nm, se utilizzato a bassa potenza, è utile per la stimolazione biologica dei tessuti che avviene attraverso la cessione di calore e la stimolazione fotobiologica (stimolazione attraverso la luce) che attiva il metabolismo cellulare sia a livello epidermico (superficiale), che dermico (profondo). A differenza dell'utilizzo del laser per eliminare una macchia dove il risultato è presto evidente, la stimolazione biologia dei tessuti è un concetto che viene percepito ancora con difficoltà dal paziente perché il risultato non è visibile, la biostimolazione rientra nel concetto di prevenzione dell'invecchiamento e mostra i suoi benifici nel tempo, attraverso la rigenerazione della componente cellulare. Oltre all'invecchiamento fisiologico, la biostimolazione è utile per contrastare gli effetti degenerativi dell'invecchiamento cutaneo causati dalle radiazioni ultraviolette.

Con l'uso dei laser allora, si ottiene la rigenerazione del collagene nel trattamento delle rughe, e si possono inoltre osservare fenomeni di rivascolarizzazione, di grande beneficio degli esiti cicatriziali e delle smagliature. L'azione biostimolante inoltre aumenta l'efficacia delle creme.

A cosa serve il laser?

Complessivamente con i laser abbiamo:

  • l'effetto biostimolante rigenerativo sulle cellule della pelle
  • la formazione di collagene e l'aumento di elasticità della pelle
  • un sensibile schiarimento dei capillari e delle smagliature
  • la maggiore recettività del derma ai prodotti topici (creme)
  • la spiccata azione antiedematosa e antiflogistica
  • l'effetto positivo sui vasi linfatici e sulla vascolarizzazione capillare
  • un sensibile miglioramento delle cicatrici.

I laser quasi sempre agiscono su pochi centimetri della cute, quando invece si utilizzano su aree più ampie bisogna valutare più aspetti prima di effettuare il trattamento. Per l'epilazione ad esempio è opportuno effettuare una mappatura dei nei prima di procedere con le sedute laser.