Il giusto approccio alla medicina e alla chirurgia estetica: il metodo Integra

Il potere delle immagini, la ricerca di un ideale di bellezza, la differenza tra essere e apparire. Qual è il giusto modo di approcciarsi alla chirurgia estetica?

-

Chirurgia estetica, equilibrio e armonia: i consigli del dottore

L'immagine dell'io è l'idea costruita sulla base del proprio vissuto, ed è quello che ciascuno di noi crede di essere e di valere a determinare il rapporto con noi stessi e conseguentemente con gli altri. Molto spesso si ricorre alla chirurgia estetica per trovare la giusta armonia con la propria immagine e con se stessi, ma il senso di insoddisfazione interiore perenne, l'affannosa ricerca dell'approvazione e del consenso altrui, o addirittura la ricerca di un ideale di bellezza esterno da fare proprio, così come la ricerca della giovinezza ad ogni costo, non sono le giuste motivazioni né rappresentano il giusto modo di approcciarsi alla chirurgia estetica.

In ambito medico estetico, la medicina e la chirurgia si sono "piegate" troppo spesso alla bramosia dell'effimero ad ogni costo, azzerando l’unicità dell’essere, la sua individualità e la bellezza della diversità. 

Oggi possiamo riferirci a questa era considerandola come quella dei "corpi estetici" favoriti dalla globalizzazione e dalla velocità della comunicazione. Le immagini hanno più potere delle parole, e la lotta quotidiana di enormi proporzioni è tra l’essere e l’apparire, tra corpi reali e i corpi idealizzati, quasi totalmente ritoccati almeno virtualmente. 

Un circolo vizioso nel quale non ci si vede mai abbastanza belli, mai abbastanza perfetti.

A cosa serve il metodo INTEGRA?

 

Il metodo Integra, studiato personalmente dal dottor D’Alessandro, ha la necessità di richiamare alla realtà e riportare il centro dell’attenzione sulla questione del rapporto tra estetica e verità, tra la struttura corporea atletica e giovanile e il cambiamento dovuto al tempo e alle vicende dell’esperienza del vissuto. INTEGRA vuole essere un segno di rispetto per ciò che si manifesta come vero, come reale-vero, e quindi degno di rispetto, perché per l’esperienza nel campo, non è vero che la bellezza si trova solo nella gioventù, o nell’estrema magrezza e nell’assenza totale di rughe. 

La bellezza è manifestazione di verità, la quale ci cerca, se la sappiamo trovare, ovvero si trova, se la sappiamo cercare, in ogni momento e condizione della nostra vita. 

INTEGRA ha come obiettivo il benessere dell’individuo reale: lo scopo è quello di favorire al meglio la manifestazione dell’essere delle cose in ogni fase della vita, conservando l’unicità di ciascuno.