Le cicatrici acneiche: cosa sono e come curarle

Enerjet è la nuova proposta terapeutica per curare le cicatrici da acne

-

Cicatrici acneiche: cosa sono?

Le cicatrici acneiche si formano in quei soggetti in cui il fibroblasta (cellula del derma deputate alla formazione delle fibre strutturali) non è efficiente al 100%. Si determinano così le varie depressioni (cicatrici) che possono essere di vario tipo, dalla forma a picco a quelle slargate come dei crateri. Il quadro istologico è profondamente diverso e di conseguenza anche l'approccio terapeutico è differente.

Come curare le cicatrici acneiche?

L'approccio terapeutico del dottor D'Alessandro prevede in primis il ripristino del corretto funzionamento dell'unità follicolare, in quanto qualsiasi terapia per le cicatrici sarebbe influenzata negativamente da un follicolo intasato di sebo pronto a infiammarsi. La diagnosi in questa fase è fondamentale.
Successivamente, a seconda dei casi, si procede a stimolare il fibroblasta e a rimuovere tessuto cicatriziale con terapie chimiche a base di retinolo, terapie iniettive a base di NTCF e Enerjet, oltre a terapie fisiche con LASER SPECIFICICI.
In questo momento i Laser che il dottore utilizza sono il Laser CO2 SmartXide 2 60 Watt della Deka, il Laser FRAXEL DUAL della Reliant e il Laser REVLITE della Conbio. In alcuni casi, viene associato il Microscopio alla sorgente Laser CO 2, in microscopia laser CO 2.

Una nuova teconogia proveniente da Israele chiamata Enerjet coniuga la terapia fisica a quella chimica potenziando l’efficacia del trattamento. Possono essere utilizzate tutte le sostanze terapeutiche iniettabili che, grazie alla tecnologia, vengono iniettate senza l’ausilio dell’ago ma con un particolare effetto blast nel derma. Dal sito di inoculazione si determina una disseminazione del farmaco per un'area di circa un centimetro, ma quello che più determina l’efficacia del trattamento è proprio lo stretching dermico che si viene a determinare, preservando le strutture epidermiche e sottocutanee.

Grazie alla la mia esperienza in dermatologia, ho messo a punto dei protocolli che portano progressivamente a un miglioramento delle cicatrici acneiche. I tempi di miglioramento sono sempre più lunghi dei tempi desiderati dai pazienti acneici ed è quindi importante una comunicazione chiara e condivisa .