ULTHERAPY, il lifting non chirurgico per il viso

-

La metodica Ultherapy trova la sua applicazione per il lifting non chirurgico, pur assicurando tutte le garanzie del classico intervento di chirurgia estetica per il ringiovanimento del volto.

Il dott. D’Alessandro è stato il primo a usare in Italia questa metodica: si tratta di una tecnologia ad ultrasuoni microfocalizzati ecoguidata. Il sistema è in grado di produrre un effetto lifting su sopracciglio, sottomento, collo e di ringiovanire il décolleté visibilmente agendo all’origine del problema, sulla fascia muscolare profonda e nei plessi sottocutanei.

Il processo di invecchiamento del volto porta a una perdita del grasso e dei volumi, a cui si aggiunge una debolezza dei tessuti molli più superficiali che tendono, per gravità, a scivolare verso il basso. Per risollevare i tessuti è quindi necessario agire non solo negli strati superficiali della pelle ma arrivare in profondità. Il protocollo prevede, grazie al metodo INTEGRA - sistema diagnostico personalizzato, dapprima un’analisi utile a valutare lo stato di invecchiamento e cedimento strutturale della zona su cui si desidera agire. Il trattamento è ecoguidato, mentre il medico controlla la fascia e le strutture profonde su cui si desidera agire.

Gli effetti del lifting non invasivo Ultherapy

I pazienti potranno vedere i primi effetti subito dopo l’unica seduta richiesta, ma il vero risultato si noterà nei 2-3 mesi successivi, quando il nuovo collagene avrà prodotto un effetto tensore sulla zona trattata. La tecnologia è completamente sicura come attestano le quattro approvazioni ottenute dalla FDA, il severo organo di controllo nord-americano.