Kleresca: la tecnologia biofotonica per la cura dell’acne
Kleresca: la tecnologia biofotonica per la cura dell’acne

Kleresca è un trattamento estetico di nuova generazione in grado di stimolare la produzione di collagene nella profondità del derma con una tecnica ispirata alla fotosintesi clorofilliana. 
Si tratta della tecnologia biofotonica, una tecnica non invasiva che agisce sfruttando il potere della luce per stimolare in profondità la produzione di collagene. 
La tecnologia biofotonica si basa sull'interazione tra i fotoni e i fibroblasti, cellule del nostro derma preposte alla produzione del collagene.

Stimolare il collagene per ridurre le rughe

Il collagene è la struttura che sostiene la nostra pelle: con il passare del tempo, le fibre che lo compongono tendono a ‘disorganizzarsi' perdendo il loro ruolo di sostegno. Sulla nostra pelle l'effetto visibile di questo processo è la comparsa di rughe, la perdita di tono e l'assottigliamento. Inoltre con il danneggiamento della struttura del collagene è più difficile per il nostro derma trattenere l'acqua e rimanere correttamente idratato. 

Cause di invecchiamento della pelle

L’invecchiamento provocato dal naturale scorrere del tempo è solo uno dei tanti tipi: a minare l'aspetto della nostra pelle, in realtà, c’è anche il fotoinvecchiamento, l'eccessiva esposizione al sole e l'invecchiamento ‘mimico', che provoca le famigerate rughe d'espressione. La tecnologia Kleresca è in grado di arginare gli effetti di tutti i tipi di invecchiamento e, modulata diversamente rispetto a quanto avviene nei trattamenti anti-age, trova una sua applicazione anche nel trattamento dell'acne, condizione cutanea in cui la stimolazione del collagene produce grandissimi benefici". 

Vantaggi e risultati dei trattamenti non invasivi Kleresca®

Durante la seduta, l'area da trattare (viso, collo, décolleté o dorso delle mani) viene preliminarmente detersa per poi procedere all'applicazione di uno strato di gel fotoconvertitore. Usando la lampada multi-Led Kleresca, il gel viene illuminato per nove minuti trasformando le specifiche onde luminose emesse dal Led in una luce fluorescente, le cui lunghezze d'onda penetrano in profondità e stimolano la produzione di collagene. Al termine del ciclo di trattamenti, il numero di fibre di collagene è in media maggiore del 400 per cento. Oltre a questi risultati eccellenti, è molto importante considerare la ‘discrezione' di questo trattamento, che permette ai pazienti di non avere segni visibili dopo la seduta. La pelle appena trattata può essere immediatamente esposta alla luce solare, addirittura truccata. Una grande comodità con i ritmi cui siamo sottoposti al giorno d'oggi.

 

Ultime News
Dermatologia -
LA CABINA WALDMANN PER LA CURA DELLA PSORIASI E DELLA VITILIGINE
Cos'è la psoriasi? Circa tre persone su cento nel mondo soffrono di psoriasi, quasi due milioni e mezzo di italiani in tutto. Si tratta di una malattia infiammatoria cronica delle pelle...
Continua a leggere
Dermatologia -
Inconvenienti da spiaggia: i consigli del medico per evitare le infezioni
Come evitare le infezioni al mare Al mare è facile contrarre infezioni da spiaggia: la sabbia sporca e l'acqua inquinata sono due elementi che, a contatto con il sudore e il caldo...
Continua a leggere
Chirurgia -
L'armonia delle labbra su un volto
Quando un volto è armonico? Nella valutazione estetica di un volto, la perfezione viene identificata dalla definizione dei volumi e dei contorni, da una pelle ben levigata, dallo sguardo...
Continua a leggere