Rimozione delle cicatrici
Rimozione delle cicatrici

Un adeguato trattamento rende possibile rimuovere o migliorare l'aspetto di una cicatrice, soprattutto se particolarmente vistosa. Tuttavia la buona riuscita dipende da molteplici fattori, come ad esempio la grandezza della cicatrice, la sua localizzazione, da quanto tempo è formata ecc., tutti aspetti che nel loro complesso vengono valutati dal medico dermatologo, il quale stabilisce se si tratta di una semplice cicatrice ipertrofica o di un vero e proprio cheloide. 
Alcune caratteristiche peculiari consentono di distinguere le une dagli altri:

  • Le cicatrici ipertrofiche si sviluppano precocemente sulla lesione ma tendono con il tempo a migliorare spontaneamente.

  • Le lesioni cicatriziali conosciute come cheloidi invece sono costituite da un’anomala produzione di tessuto che si sviluppa e si estende anche oltre i margini della lesione. 
    I cheloidi si possono trattare con il laser ottenendo buoni risultati oppure possono essere rimossi chirurgicamente.

Ultime News
Dermatologia -
Acne e sole: come proteggere la pelle in estate?
I raggi solari in alcune ore della giornata, al mattino e nel tardo pomeriggio, possono contribuire a diminuire l'infiammazione della pelle acneica, ma non sono né il toccasana né la cura. La...
Continua a leggere
Dermatologia -
La pelle, ciò che appare di noi
Cos'è e da cosa è composta la pelle? La cute non è una barriera statica, ma un complesso tessuto sensoriale regolato dal sistema nervoso, dal sistema endocrino e da...
Continua a leggere
Dermatologia -
I capillari del volto: cosa sono, come curarli
Capillari sul viso, che fare? I capillari e gli angiomi del volto sono lesioni benigne causate da un'eccessiva dilatazione dei vasi sanguigni, localizzati nella parte superficiale della...
Continua a leggere